Glossario di ambientazione

Lessico Generico

ABBRACCIO: Atto di trasformare un mortale in vampiro.
ALCOLIZZATO: Vampiro che si nutre solitamente di mortali drogati o ubriachi per carpirne l’ebbrezza.
ANARCHICO: Fratello ribelle che si oppone al dominio degli anziani per ottenere equa distribuzione di beni e risorse.
ANZIANO: Vampiro con un età minima di trecento anni.
BACIO: Atto di bere sangue, soprattutto da un mortale.
BESTIA: Gli impulsi iniziali che minacciano di trasformare il vampiro in un mostro irragionevole e famelico.
CAMARILLA: Setta di vampiri dediti fondamentalmente al mantenimento delle Tradizioni, in maniera particolare della Masquerade.
CANAGLIA: Fratello che si nutre dell Vitae di altri vampiri, per necessità o per depravazione.
CLAN: Gruppo di vampiri che condividono le stesse caratteristiche tramandate attraverso il Sangue.
COTERIE: Piccolo gruppo o “branco” di Fratelli, uniti dal bisogno di nutrirsi o da interessi comuni.
DIABLERIE: Consumo di sangue di un altro Fratello, al punto di causarne la Morte Ultima.
DIVENIRE (o TRASFORMAZIONE): Il momento in cui un vampiro si trasforma da Novellino a vampiro vero e proprio su decisione del suo Sire.
DOMINIO: Area dove il vampiro esercita un’influenza particolare.
ELYSIUM: Luogo dove i vampiri possono riunirsi e discutere senza timore di subire danni.
FAME: Stimolo di nutrirsi, simile a quello delle creature viventi.
FRATELLI: La razza dei vampiri nella sua totalità. Termine disprezzato dal Sabbat.
GEHENNA: Imminente Armageddon, quando gli Antidiluviani si leveranno dal loro torpore e divoreranno la razza dei fratelli e il mondo intero.
GENERAZIONE: Numero di “Gradini” che intercorrono tra un vampiro e il leggendario Caino, individuando quanto si è lontani dal Primo Vampiro.
GHOUL: Servo creato donando una stilla di vitae vampirica ad un mortale senza avergli precedentemente succhiato tutto il sangue.
INCONNU: Setta di vampiri che si è sottratta alle questioni dei Fratelli, in particolar modo nei confronti della Jyhad.
INFANTE: Vampiro creato attraverso l’Abbraccio, il bambino è la progenie del suo sire. Il termine viene spesso usato in modo dispregiativo, per indicare inesperienza.
JYHAD: Guerra segreta e autodistruttiva scaturita tra le generazioni. I vampiri anziani manipolano i loro inferiori in un gioco dalle regole incomprensibili.
LANDE (o DESERTI): Le zone delle città non abitabili, compresi cimiteri, edifici abbandonati, zone industriali o di degrado urbano irreversibile.
LEGAME di SANGUE: Potere mistico nei confronti di un altro individuo, che si crea nutrendosi per tre volte del sangue di uno stesso vampiro; accettare del sangue da un vampiro, significa acconsentire alla sua padronanza.
LIBRO di NOD: Una raccolta delle leggende e della storia dei Fratelli mai pubblicato interamente.
LUPINO: Licantropo, il nemico mortale e naturale della razza vampirica, dispregiativo.
MASQUERADE: Abitudine (o Tradizione) di nascondere agli uomini l’esistenza dei vampiri.
NOVELLINO: Vampiro creato di recente, che si trova ancora sotto la protezione del sire.
PRINCIPE: Vampiro che dichiara proprio un dominio, specialmente una città, e lo rivendica davanti agli altri. Il termine può riferirsi a un Fratello di qualunque sesso.
RIFUGIO: “Casa” del vampiro, dove trova asilo dal sole.
SABBAT: Setta di vampiri che rifiuta l’umanità, accettando la propria natura mostruosa. Il Sabbat è bestiale e violento e preferisce dominare i mortali, piuttosto che nascondersi da loro.
SANGUE: Il retaggio di un vampiro, ciò che lo rende tale. Uso comune: “Dubito della sua affermazione di appartenere ad un Sangue così nobile”.
SETE: Stimolo a nutrirsi, necessità primaria che mette in secondo piano tutte le altre.
SETTA: Gruppo di vampiri uniti da una filosofia comune.
SIRE: “Genitore” di un vampiro, il Fratello che l’ha creato.
UOMO: Particella di umanità che il vampiro mantiene; barlume di mortalità che permette di distinguerlo dalla Bestia.
VENA: Fonte di vitae dalla quale trarre nutrimento o piacere, di natura prevalentemente mortale.
VILE: Vampiro privo di un clan di appartenenza o di cui si ignora la provenienza.
VITA (o VITAE): Eufemismo riferito al sangue mortale.

Precedente Glossario del giocatore Successivo Camarilla

Benvenuto Figlio delle Tenebre, vuoi lasciarci un commento?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.