Glossario del giocatore

Questa è la terminologia per aiutare i giocatori a muoversi nell’ambito del Gioco di Ruolo.

• “1” NATURALE: Quando successivamente al tiro del dado questo mostra la faccia col numero “1”.
• ABIITÁ: Sono Caratteristiche che descrivono ciò che un personaggio conosce o ha imparato, come Intimidire, Armi da fuoco o Occulto.
• ATTRIBUTO: Descrive le Caratteristiche innate del personaggio, come Forza, Carisma e Intelligenza.
• AZIONE: L’esecuzione di un atto, di un’attività fisica, sociale o mentale volontaria. Quando i giocatori dichiarano che i personaggi stanno facendo qualcosa, significa che stanno compiendo un’azione.
• AZIONE CONTRASTATA: Un’azione che due personaggi compiono l’uno contro l’altro. Confrontano entrambi il numero di successi e vince il personaggio che ne ha attenuto di più.
• AZIONE ISTINTIVA: Una situazione che potrebbe richiedere il tiro dei dadi, ma che non viene considerata azione e per la quale non si calcola una riserva di dadi. Esempi di questo tipo sono i tiri per assorbire o tiri sulla Volontà per resistere al controllo mentale.
• AZIONE PROLUNGATA: Un’azione che richiede un certo numero di successi, accumulati in diversi turni, perchè il personaggio riesca nell’impresa.
• AZIONE SEMPLICE: Un’azione che richiede un solo successo, anche se più successi indicano un lavoro migliore.
• CARATTERISTICA: Qualunque Attributo, Abilità, Vantaggio o altro che possa essere descritto con un numero (rappresentati in genere nell’ambientazione di Vampiri da pallini).
• CRONACA o AVVENTURA: La storia che viene narrata dal Narratore ai Giocatori, in genere può essere formata da più Capitoli.
• DIFFICOLTÁ: È un valore compreso tra 2 e 10, indicante la difficoltà dell’azione che vuole eseguire il personaggio. Il giocatore deve ottenere quel numero o un valore superiore con almeno uno dei dadi della sua riserva.
• DISCIPLINE: Capacità mistiche di un Vampiro.
• FALLIMENTO CRITICO: 1) Un risultato di valore pari a “1” naturale che annulla un dado che ha ottenuto un successo. 2) Un insuccesso disastroso che si verifica quando si ottengono uno o più “1” e nessun successo con i dadi nel tiro di un’azione.
• GRUPPO o TROUPE: L’insieme dei partecipanti, Narratore compreso, che giocano a Vampiri, di solito con cadenza regolare.
• INIZIATIVA: Valore che consiste nel sommare il risultato del tiro di un dado al valore assoluto degli attributi Destrezza e Prontezza, atto a definire chi si muoverà per primo all’interno di una scena particolarmente movimentata.
• INTERLUDIO o DOWNTIME:  Il tempo che intercorre tra le scene quando non si gioca e non ci sono turni. Possono essere eseguite azioni e il Narratore può fornire descrizioni, ma in genere il tempo passa velocemente. Il termine si riferisce anche a una tecnica di gioco di ruolo “fuori scena” di cui può avvalersi il Narratore.
• LIVELLI DI SALUTE: Sono i valori che indicano il grado di ferimento o di danno fisico subito dal personaggio.
• NARRATORE o MASTER: La persona che crea e guida la storia assumendo il ruolo dei personaggi secondari o che non sono interpretati dai giocatori. Determina tutti gli eventi fuori dal controllo dei giocatori.
• PERSONAGGIO: 1) Ogni giocatore crea un personaggio principale, un individuo che interpreta nel corso della Cronaca. 2) Personaggi secondari o Personaggi non giocanti (PNG) sono quelli mossi dal Narratore con l’intento di fornire informazioni o creare contrasti coi personaggi principali.
• PUNTEGGIO: Un numero indicante il valore permanente di una Caratteristica, molto spesso un numro compreso tra 1 e 5, talvolta compreso tra 1 e 10.
• PUNTI: 1) Il valore temporaneo di una Caratteristica come la Volontà o i Punti Sangue (In Vampiri sono sempre rappresentati da un quadrato e non da un cerchio). 2) Punti Esterienza sono il premio del Narratore che possono essere assegnati alla fine di ogni Capitolo o al termine della Cronaca per far evolvere i personaggi.
• RISERVA DI DADI: Rappresenta il numero dei dadi che si hanno in mano dopo avere sommato le diverse Caratteristiche (In genere: Attributo+Abilità+Vantaggio/Svantaggio).
• SCENA: È un singolo episodio della storia; un tempo e un luogo in cui le azioni e gli eventi accadono un momento dopo l’altro.
• SESSIONE: Incontro tra giocatori per poter far avanzare una Cronaca o Avventura.
• SISTEMA: 1) Un insieme specifico di complicazioni usato in una certa situazione; regole che aiutano a guidare il tiro dei dadi per creare azioni drammatiche. 2) Modalità di tiro dei dai, in Vampiri per esempio si utilizza il Sistema d10, ovvero è previsto il solo utilizzo di dadi a 10 facce.
• VANTAGGIO/SVANTAGGIO: 1) Categoria (non obbligatoria) che descrive i difetti e i pregi particolari e peculiari che rendono unico il personaggio di un giocatore, differenziandolo dagli altri. 2) Comprende in genere Discipline e Background del personaggio.
• VOLONTÁ: Misura la fiducia e il controllo interiore del personaggio. La Volontà funziona in modo diverso rispetto alla maggior parte delle Caratteristiche: viene infatti più spesso “spesa”, invece che tirata come riserva di dadi.

Precedente [Traccia] Black Rose Capitolo 3 - Sessione 6 Successivo Glossario di ambientazione

Benvenuto Figlio delle Tenebre, vuoi lasciarci un commento?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.