[BIGINO] I Sentieri dell’Illuminazione

Sentiero del Sangue: è il sentiero principalmente seguito dagli Assamiti , e si basa su due pincipi fondamentali »» Convincere gli altri fratelli della loro maledetta natura e convertirli al servizio di coloro che seguono la Via. [di solito ad un rifiuto si risponde con una bella diablerie che servirà ad abbassare la generazione che avvicinerà gli assamiti ad Haqim]. Questo sentiero tiene poco conto della vita e non vita altrui, ed è visibilmente molto violento.

Sentiero delle Ossa: è un sentiero che porta i cainiti alla comprensione profonda della morte e di cosa questa [la morte] significhi per coloro che l’hanno vinta. E’ un tipo di sentiero che porta a conoscere molte cose sui fantasmi, ma è anche un tipo di studio che spinge i cainiti ad isolarsi dal resto delle faccende quotidiane per dedicarsi esclusivamente allo studio di ogni aspetto della morte. I Giovanni sono i maggiori studiosi di tale sentiero.

Sentiero della Notte: questo Sentiero appartiene per eccellenza ai Lasombra. Si pesca infatti a piene mani nei dogmi cattolici dove però anziché essere la redenzione oggetto di studio, è la dannazione. E’ uno dei sentieri più terribili in quanto i suoi adepti credono fermamente che l’unico modo per trovare la pace, sia provocare dolore agli altri, nelle maniere più efferate possibili.

Sentiero della Metamorfosi: sentiero appartenente per eccellenza agli Tzimisce. Questo sentiero spinge i demoni [soprannome degli Tzimisce] a trascendere lo stato vampirico attraverso l’uso dell’arte della Vicissitudine. Modellando la carne ed il proprio corpo a tal punto da apparire totalmente alieni ai loro confratelli, è possibile trovare, a tal proposito, degli tzimisce assurdamente belli o assurdamente terribili a vedersi.

Sentiero del Paradosso: questo sentiero è esclusivo del clan Ravnos [ma seguito anche da alcuni malkavian e gangrel]. Si rifà a molti dei pensieri orientali del karma e concetti simili. Di fatto secondo i Ravnos i fratelli sono esterni al ciclo illusorio dell’universo, dentro il quale ogni essere vivente ha un ruolo ben preciso. E’ loro preoccupazione quindi tentare di rientrare in questo ciclo per riprendere possesso di un ruolo nell’universo attraverso l’inganno e l’eliminazione degli altri fratelli, in quanto questi non comprendono l’importanza di tale ciclo e sono una piaga per l’armonia del ciclo della rinascita che eludono ad ogni abbraccio. E’ un sentiero assai complesso.

Sentiero del Tifone: è il sentiero per eccellenza dei Setiti. Tale Via ha come scopo quello di riportare in vita Set che, a detta dei Setiti, era un essere divino prima ancora dell’Abbraccio, quindi come tale ritenuto superiore a Caino. E’ loro compito trarre più informazioni possibili sui possibili metodi di Resurrezione e, per questo motivo, tendono ad infiltrarsi in ogni status sociale, corrompendo talvolta altri cainiti ad aggregarsi a tale ricerca. Gli adepti di questa via sono brillanti diplomatici.

Sentiero di Caino: questa Via è forse quella più “naturalmente sentita” da un vampiro, poiché si basa sulle continue riflessioni e analisi della non-vita, sull’abbraccio, sulla storia di Caino e del suo percorso. I cainiti che vi aderiscono sono aspiranti conoscitori del significato profondo della non-vita e cercano di ripercorrere l’esperienza di Caino stesso, attraverso la dominazione della Bestia, la ricerca del proprio essere cainita e lo sviluppo delle proprie capacità sovrannaturali.

Sentiero dei Catari: questa Via trae origine dall’eresia catara, una dottrina che poneva la creazione del mondo come risultato dell’opera di 2 divinità: un creatore buono ed un creatore malvagio. Secondo gli adepti della Via, i vampiri sono opera del creatore malvagio, e come tali devono dedicarsi alla corruzione nel mondo tramite il diffondersi dei Vizi capitali che vivono in prima persona in continuazione, portando questo “male” in ogni umano o vampiro che possano corrompere.

Sentiero del Cuore Ferino: la maggior parte dei suoi seguaci sono Gangrel. Il concetto fondamentale è »» “Sono un predatore per natura quindi non posso in alcun modo negare questo istinto”. Il cainita che intraprende questo sentiero si cala nella propria natura “animale” prendendo sempre più distanza dalle regolari concezioni di vita civile, che ritengono superflua ed inutile. Nemmeno i mezzi di trasporto rappresentano più qualcosa, in quanto un vampiro ha tutto ciò di cui ha bisogno.

Sentiero dell’Onorevole Accordo: questo sentiero prevede un grande senso dell’onore, per quanto possano essere mostri i vampiri, devono tenere a mente dei principi fondamentali come la Correttezza e l’Ordine. Molte delle loro convinzioni rispecchiano l’etica cavalleresca o quella dei samurai, e preferiscono la morte ultima alla codardia. Che sia chiaro: l’onore non è sinonimo di umanità e bontà.

Sentiero di Lilith: considerati pazzi ed eretici dal Sabbat, i seguaci di questo sentiero si innalzano a figli di Lilith e ripercorrono i patimenti di quest’ultima, affrontando un’infinità di prove di dolore e resistenza per stimolare al massimo i propri sensi ed aprire gli occhi ad una comprensione più profonda del mondo e di se stessi. Il dolore è il vero portale per la conoscenza. Il sentiero viene percorso anche da semplici esseri umani e vede come maggiori seguaci le donne.

Sentiero del Potere e della Voce interiore: questo sentiero riscuote notevole successo tra i Lasombra e alcuni Ventrue e Brujah antitribu, in quanto prevede un ego non da poco…Coloro che ne seguono i precetti, ritengono che un vampiro in quanto tale sia per natura un Dominatore. E’ suo compito esercitare l’autorità seguendo l’istinto, l’unico compito ammissibile è quello di controllare il mondo e il proprio essere interiore, quindi da un lato la ricerca spirituale non è del tutto esclusa, anzi. Bisogna essere zelante, deciso e intollerante verso gli errori.

Sentiero delle Rivelazioni Diaboliche: coloro che seguono questo sentiero sono soprannominati gli “Infernalisti”. Chi segue questa strada è infatti convinto che il Vampirismo stesso è sinonimo di Male Il Sentiero trae origini dalle azioni malvagie compiute da Caino in persona e predica di ripetere tali azioni. C’è dunque qualcosa di estremamente sbagliato nel credere che i Vampiri siano qualcosa di buono: il mondo fu creato da Dio per i mortali, non per i non-morti. La moralità dei cainiti è dunque una mera illusione. Un Vampiro deve solamente servire le forze del male, perché per questo è stato creato: chi servirà bene il Male sarà dunque ben ricompensato.

Sentiero della Morte dell’Anima: Coloro che lo scelgono studiano la morte in tutte le sue forme. Non hanno paura della Morte Ultima: l’anima è immortale. Imparano quanto più possibile riguardo all’occulto: i pezzi ci sono sempre stati, adesso bisogna ricostruire il puzzle. Esplorano la natura di tutte le cose, accettano la grande conoscenza che contiene il tutto. Cercano il significato della coscienza e dei sentimenti che una volta albergavano nella loro esistenza umana.

Sentiero dell’Armonia: Niente di quello che esiste in natura nasce cattivo, Vampiri compresi. La vita dovrebbe essere rispettata. La vita umana andrebbe rispettata, ma non sentirti mai in colpa a bere il sangue umano: è una cosa naturale. Non perdere mai il nesso tra la vita umana e l’esistenza vampirica: fanno parte entrambe del tuo essere. Se non riuscirai ad accettare la coesistenza delle due nature dovrai ucciderti: se non troverai equilibrio la parte bestiale prenderà il controllo di te. bestia e umanità sono inseparabili.

Benvenuto Figlio delle Tenebre, vuoi lasciarci un commento?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.