A cosa serve la Diablerie?

diablerie mon amie

Se c’è una cosa che i vampiri temono di più del fuoco, del sole, e della morte, questa è la Diablerie. Diablerizzare un cainita significa succhiargli tutto il sangue, continuare a succhiare fino ad arrivare ad impossessarsi anche della sua essenza.
Per la Camarilla questo è il peggior crimine che possa essere commesso. Non tutti però resistono alla tentazione della Diablerie, per i vantaggi che questa porta.
Il primo più immediato è una sensazione momentanea di invincibilità, di estasi, e l’acquisizione temporanea di alcune delle discipline che possedeva il vampiro diablerizzato. Se poi la vittima è di generazione inferiore a quella del diablerista, questo avrà la sua generazione abbassata di un livello (o più, in casi particolari). Inoltre in casi molto particolari, soprattutto se la vittima è di generazione molto bassa, potrebbe apprendere permanentemente una disciplina posseduta da questa. Ci sono modi per capire se un vampiro è un diablerista:

  • la sua aura porterà per anni il segno del suo misfatto, che chiunque può leggere;
  • i Tremere, usando Senso di Sangue, possono leggere una Diablerie anche secoli dopo che è stata compiuta.

C’è chi pensa di poter diablerizzare liberamente il ricercato durante una caccia di sangue, tuttavia sono le alte cariche che, durante l’annuncio della caccia di sangue, specifica se saranno ammesse o meno Diablerie.
Alcuni Principi possono chiudere un occhio e far finta di non aver visto niente, sempre che nessuno non gli faccia notare esplicitamente il misfatto. E’ quindi un gioco molto rischioso, visto che la punizione è sempre la morte.

Precedente Nuovi film Successivo Proviamo a fare i conti...

Benvenuto Figlio delle Tenebre, vuoi lasciarci un commento?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.