demoni in affitto

[TRACCIA] Demoni in affitto Cap.2-7

demoni in affitto

09/03/17 Capitolo Sessione 7

Rientrati a casa, Sasha ragguaglia il Prof e Sir Wilfred sull’accaduto e tutti concordano che ha fatto bene a buttarlo fuori e sono sempre più convinti che sia in combutta con Angelica.
A questo punto, Sir Wilfred chiama Blacky che, oltre a confermare di avercela a morte con Andrea, è a conoscenza del demone, Abalam, ed è sempre stato interessato a studiarlo, ma Angelica non voleva e non gli aveva mai detto dove si trovasse il cerchio con il corpo.
Chiedono quindi aiuto a lui per esorcizzare il demone, o comunque per poterlo imprigionare come prima e il Baali si dice sempre ben disposto, a patto che non gli si punti il dito per infernalismo, perché di quei problemi ne ha abbastanza.
La sera successiva, il Baali li va a trovare, come chiestogli da WIlfred e mentre stanno parlando per decidere le modalità del nuovo rito, Sasha si accorge che c’è qualcosa di strano. preso un fiore da un vaso, lo sposta nell’angolo dove sente la presenza ed il fiore avvizzisce piuttosto velocemente.
E’ chiaro che c’è qualcosa li e che li sta ascoltando. Sembra evidente a tutti che si tratti di Abalam.
Chiamano Angelica, ma lei è di nuovo impegnata e non può rispondergli.
A questo punto decidono di prendere una posizione.
Secondo loro Angelica ha portato via il corpo, ma ancora non sanno bene come e quando, tuttavia decidono di raccogliere prove per denunciarla al Principe Machiavelli. Hanno la lettera trovata da Arcadia, ma avrebbero bisogno di trovare il corpo, o quanto meno di una confessione da parte di Angelica. Ma sembrano due cose alquanto difficili.
Convincono Abalam a mostrarsi ed iniziano a disquisire di demoni, patti, vita, morte e amore, cercando di capire che patto possa aver stretto a suo tempo Angelica con Abalam, ma non sembrano cavare un ragno dal buco, per quanto fosse interessante il discorso in cui s’imbarcano.
Comunque, ad interrompere i discorsi è proprio Angelica, che richiama. Sir Wilfred decide di essere diretto, chiedendole se sa dove sia finito il corpo del demone che avrebbero dovuto avere da qualche parte in casa. La vampira ovviamente dice che non sa dove possa essere, ma che se vogliono, possono andare a vedere dov’era il cerchio.
Lungo l’uscita di emergenza del bunker sotterraneo, c’è un cunicolo piuttosto stretto, una cinquantina di metri più avanti si apre una stanzetta scavata nella roccia.
Scendono a vedere, portandosi dietro Blacky (bendato che non si sa mai) e trovano la grotta.
In effetti è vuota e per terra, nella roccia, è inciso un cerchio circondato di scritte e sigilli. Al centro c’è una conca in cui starebbe perfettamente, pensa un po’, il corpo rannicchiato di un uomo di corporatura media.
Dopo vari controlli e un altro po’ di brainstorming, decidono di andare a vedere sui documenti della casa per scoprire che ditta abbia fatto i lavori, scoprendo che si tratta della CBEDIL S.p.a. e una rapida ricerca in internet rivela che è di proprietà d un certo Cesare Bautista, noto ai nostri come l’altro vampiro che si rifiuta di sottostare al potere di Sir Wilfred.
E’ deciso: la notte seguente andranno a fargli visita in ufficio, giusto così, per fare due chiacchiere…

Benvenuto Figlio delle Tenebre, vuoi lasciarci un commento?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.