Toreador Antitribù – Pervertiti

I Toreador Anticlan sono stati un importante strumento per la formazione del Sabbat e molto di quello che si è ottenuto nella Convenzione di Thorns è da attribuire alla grande collaborazione degli anarchici di questo Clan. I giovani Toreador erano però anche convinti che il loro enorme lavoro di mediazione avrebbe garantito loro il comando all’interno del Sabbat stesso. Si sbagliavano. Con l’aiuto di Lasombra, Tzimisce e pochi Ventrue Anticlan, gli anarchici del Clan Toreador crearono la maggior parte delle attuali usanze e l’odierna struttura della Setta. Si dice che le prime anarchiche notti del Sabbat non avrebbero prodotto quella realtà affermata che è oggi la Setta, senza l’aiuto degli Artisti. I Toreador Anticlan hanno gli stessi interessi della loro controparte della Camarilla: vivono sempre in funzione del loro gusto estetico, tuttavia gli Artisti del Sabbat hanno allargato notevolmente il significato di questa parola: l’estetica comprende per questi cainiti anche il terrore, la crudeltà, l’efferatezza e la depravazione. “Una rosa, un ritratto o un sonetto possono incantare un animo sensibile quanto uno scorticamento eseguito con maestria”. D’altronde cosa più della bellezza è puramente soggettivo? Il talento dei Pervertiti nella tortura è pari addirittura a quello degli Tzimisce. I membri più giovani dell’Anticlan possono esercitarsi solo sui mortali, mentre i più anziani hanno esteso il loro “gusto artistico” anche su altri soggetti… Alcuni di questi artisti, i più esperti, sono riusciti ad introdursi persino negli Elysium e nei saloni della Camarilla. Qui hanno stranamente trovato il supporto di molti Fratelli, o almeno di quei cainiti il cui sgomento non aveva leso la sensibilità dell’animo. Nel 1980 un anonimo artista mise in esposizione “La sottomissione della Donna alle Mani dell’Uomo”, un’opera creata interamente con pelle e carne. Questa creazione fece il giro di quasi tutti i saloni d’arte della Camarilla, attirando moltissimi visitatori: nessuno ha mai osato però chiedere a chi appartenesse la carne, e il metodo utilizzato per creare tale scultura. Tatuaggi, cicatrici e piercing sono un’altra delle pratiche che riuniscono la maggior parte dei Toreador del Sabbat. Gli Artisti hanno creato un proprio codice di simboli, utilizzato per evidenziare il proprio Anticlan o il proprio branco. Una particolare cicatrice o un sassolino nella narice sintetizzano messaggio cifrati, comprensibili solo dai membri dello stesso branco. Inoltre il fatto che queste forme d’arte possano essere facilmente curate e cancellate dalle capacità vampiriche (all’infuori di tutto quanto era presente sul corpo prima dell’Abbraccio, ovviamente) rende ancora più facile per i Toreador Anticlan usare la propria pelle come un continuo messaggio per chi conosce il significato di tali ornamenti. Tra tutti i gruppi del Sabbat, quello dei Toreador Anticlan è quello che interagisce maggiormente con i mortali. I Circoli d’Arte umani e tutti i luoghi di cultura sono assai frequentati da questi artisti deviati. In pratica, sotto questo punto di vista, le differenze tra questi vampiri e la loro controparte della Camarilla sono piuttosto esigue, se non per il fatto che dietro l’attrazione per l’arte dei Toreador Anticlan si cela tutto l’orrore e la depravazione della loro Setta.

Soprannome: Artigiani.

Aspetto: i Toreador del Sabbat hanno l’abitudine di mostrarsi in pubblico sempre perfettamente truccati, ricoperti di piercing e tatuaggi. Il vestire è sempre molto ricercato, e spesso riassume la mentalità di chi lo indossa: non bisogna infatti dimenticare che due Toreador dello stesso branco possono avere gusti molto differenti l’un dall’altro.

Rifugio: la maggior parte dei Toreador del Sabbat preferisce vivere per conto proprio, in appartamenti o ville, in modo da poter lavorare alle proprie opere in completa segretezza. Solo quando un lavoro è terminato potrà essere mostrato agli altri “artisti” del gruppo.

Background: i Toreador del Sabbat abbracciano nuove leve in maniera assolutamente impulsiva. Spesso abbracciano degli esseri umani belli semplicemente per preservarne la bellezza per sempre; altre volte abbracciano artisti di ogni categoria per far sì che l’arte di questi non si perda. Si tenga comunque presente che gli Artigiani hanno un’idea molto particolare del piacere: solo chi conosce la sofferenza e il dolore può capire il piacere e riuscire a generarlo negli altri. Molti deviati e maniaci saranno dunque buone leve per qualche Toreador Anticlan.
Creazione del Personaggio: i Toreador sono interamente votati all’arte e al piacere, qualsiasi esso sia. Questa caratteristica fa sì che non esista un personaggio standard: alcuni punteranno tutto sui Fisici e sull’atletica; altri saranno più portati per l’uso degli Attributi Sociali e delle Capacità; altri ancora infine saranno molto dotati negli Attributi Mentali e saranno di vastissima cultura. Natura e Carattere sono sempre abbastanza specifici: sono tutti Fanatici, Sfruttatori e Pianificatori. Background comuni sono Mentore, Risorse e Gregge. E’ obbligatorio per tutti i Toreador del Sabbat avere almeno un pallino in ciascuna delle seguenti Abilità: Tortura, Mestiere, Stile e Raggirare (è possibile anche mettere due pallini in due delle quattro elencate, al posto della soluzione standard).

Discipline del Clan: Auspex, Velocità, Ascendente.

Punti deboli: i Toreador Anticlan hanno lo stesso difetto dei loro Fratelli della Camarilla, sebbene la vista continua del sangue e le abitudini che hanno lo leniscano notevolmente. L’uso della tortura ha però modificato la loro indole: quando i Toreador si trovano davanti ad una vittima che stanno torturando, provano un autentico piacere, paragonabile a quello che provano di fronte ad una grande opera d’arte. In una situazione in cui uno di questi vampiri ha la possibilità di torturare una vittima, deve effettuare un tiro Self-control, o spendere un punto in Forza di Volontà: il fallimento nel lancio costringerà il Toreador Anticlan ad agire contro la potenziale vittima, a prescindere da quello che succede intorno a lui.

Sentieri Preferiti: Sentiero dei Catari, Sentiero della Morte e dell’Anima, Sentiero di Lilith.

Organizzazione: i Toreador Anticlan si dividono in Artisti e Poseurs, anche se nessuno all’infuori dell’Anticlan comprende a fondo tale divisione. La maggior parte di questi vampiri è devota per prima cosa al proprio Anticlan: il bene del Sabbat sarà sempre subordinato a quello del proprio gruppo. Questi vampiri sono quelli che interagiscono più spesso con gli esseri umani, tanto che i più perversi di loro preferiscono addirittura la compagnia dei mortali rispetto a quella degli altri Fratelli. Molti Toreador Anticlan ricoprono dei ruoli spesso fondamentali nei riti della Palle Grande o nel Festivo dello Estinto.

Conseguimento del Prestigio: Raggiungere prestigio all’interno dell’Anticlan è relativamente facile. Un Toreador del Sabbat stimato dagli altri sarà quel fratello che riuscirà a rappresentare meglio la propria idea di arte.

Dicono: “Abbiamo un’eternità alle nostre spalle, mentre i mortali non hanno altro che un barlume d’esistenza. Come sentirti realizzato se utilizzi il tuo tempo combattendo e derubando? La nostra unica speranza di salvezza risiede nel segreto del nostro genio: cosa aspetti a cercarlo?”.

Precedente Salubri Antitribù - Furie Successivo Tremere Antitribù - Tessimagie

Benvenuto Figlio delle Tenebre, vuoi lasciarci un commento?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.