Nosferatu Antitribù – Spauracchi

“Ti stavo osservando. Ti ho visto sgranare gli occhi e aprire queste vili pagine. Non ti guardare attorno: non mi vedresti comunque. Ma, ohhhh, se solo tu potessi…ma non credere di essere speciale. Volevo solamente osservare le tue reazioni mentre leggevi queste pagine. Spero che ti sia piaciuto. Ah, e non credere a niente di ciò che leggi qui… perché è tutto vero!”

I Nosferatu del Sabbat sono l’Anticlan più unito di tutta la Setta. Si considerano ancora Nosferatu, non amando l’appellativo di Anticlan dato loro dai Lasombra. La loro fedeltà alla Setta è comunque certa. I vampiri di questo Anticlan, che dopo la rivolta degli Anarchici videro nel Sabbat l’unica possibilità di integrarsi in una società, anche se di fanatici non-morti, conservano molta fedeltà al gruppo ed alle gerarchie. I Nosferatu del Sabbat non hanno mai tagliato i ponti con i loro simili al di fuori della Setta, anche se il lungo distacco ha notevolmente aumentato le differenze tra i due gruppi di Fratelli. Qualcuno dice che i legami con la Camarilla si stiano lentamente dissipando, coll’acuirsi degli scontri e con il prosciugarsi delle informazioni scambiate; nonostante questo, il forte legame che ancora unisce tutti i Nosferatu esistenti, permette sia a quelli del Sabbat che a quelli della Camarilla di muoversi gli uni nei territori degli altri, senza che avvengano scontri. Ma non bisogna pensare che questa tacita tolleranza sia troppo forte: nessuno dei due gruppi proteggerà mai un membro dell’altro gruppo entrato in territorio nemico. Talvolta può accadere che ci sia scambio tra le due fazioni di delegati, specialmente allo scopo di scambiarsi informazioni. Si tenga presente inoltre che i Nosferatu del Sabbat eviteranno sempre, per quanto sia possibile, di dichiarare la propria appartenenza alla Setta, soprattutto nei rapporti con i Fratelli della Camarilla. In questo modo i Nosferatu del Sabbat vengono a conoscere moltissime informazioni riguardo alla Camarilla: spesso inoltre mandano delle spie tra i Fratelli della Setta nemica, come avanguardie nell’assedio della città. Questi cainiti scambieranno volentieri qualsiasi informazione con i Fratelli della Camarilla, purché, ovviamente, questo non metta in pericolo la sicurezza della Setta. Si può dedurre quindi che i Nosferatu della Camarilla sappiano molto del Sabbat, sicuramente più di quello che sanno gli altri Clan: ma queste informazioni, credute importantissime, sono sempre delle mezze verità, filtrate dalla volontà degli Anticlan. I Nosferatu Anticlan nelle città si riuniscono e creano i loro branchi, ma spesso permettono ai Fratelli nomadi di partecipare a queste riunioni. Inoltre non esiste, all’interno di un branco di Nosferatu, alcun tipo di Vaulderie: non credono che serva un tale artificio per garantirsi la fratellanza e lo spirito di unione di cui già godono naturalmente. Nei branchi del Sabbat i Nosferatu Anticlan sono molto attivi; sono accettati dagli altri cainiti molto più di quanto lo siano i Nosferatu nella Camarilla. Bisogna tenere presente inoltre che un buon numero di Nosferatu, anziani o nomadi, fanno parte della Mano Nera. Infine bisogna porre attenzione alla differenza fondamentale tra i Nosferatu della Camarilla e i loro Fratelli del Sabbat: quest’ultimi hanno imparato l’ideologia della Setta e, per quanto sembri strano, hanno imparato a sfruttare pienamente, per i loro scopi, tutto il terrore che sono in grado di generare negli altri.

Soprannome: Lebbrosi.

Aspetto: ogni Nosferatu è unico, e ognuno è più orrendo dell’altro. Le loro deformità sono tanto innumerevoli quanto grottesche: alcuni sembrano dei corpi in putrefazione, senza naso e senza orecchie; altri hanno l’aspetto di demoni deformati o di roditori bestiali; altri ancora sono degli orrori ustionati o ricordano cadaveri di affogati, gonfi d’acqua e mancanti di molte parti. Molti di loro perdono i capelli e si riempiono di bubboni uguali a quelli dei rospi, altri invece si ricoprono di spine, alla maniera degli istrici. Alcuni si ritrovano ricoperti di pustole purulente, altri ancora di sostanze gelatinose o addirittura la loro pelle può apparire come quella di un maiale arrostito. Non è raro neanche che questi cainiti assumano un terribile odore di carogna, che li rende sempre circondati da sciami di mosche o locuste. Su tutti loro comunque grava in maniera evidente la mancanza d’igiene: per riuscire a coprire la puzza (ed evitare dunque i cacciatori) questi vampiri devono spesso ricorrere a dosi massicce di profumo, deodorante e simili.

Rifugio: molti Nosferatu Anticlan nomadi vivono con i loro branchi, anche se quelli che ne hanno la possibilità cercano di stanziarsi nelle fogne cittadine insieme agli altri Nosferatu. In ogni città esiste sempre un rifugio sotterraneo composto di stanze e labirinti di canali e condotti: in questi luoghi i Nosferatu del Sabbat riescono a rimanere isolati, per svolgere i loro affari personali e studiare le strategie relative al proprio Anticlan. Questo sistema fognario dei Nosferatu del Sabbat è comunemente indicato dagli altri Fratelli come il “Regno dei Nosferatu”. Chiunque entra in questi rifugi deve avere il permesso di chi vi abita, a meno che non sia lui stesso un Nosferatu del Sabbat.

Background: i Nosferatu Anticlan abbracciano solamente gli emarginati della società: idioti, deformati, barboni, criminali e preti scomunicati. Alcuni Nosferatu al contrario puniscono gli orgogliosi, gli ipocriti e altri mortali troppo superbi abbracciandoli di proposito. Occasionalmente, un Nosferatu particolarmente deviato può abbracciare un mortale molto bello per desiderio di vendetta contro la maledizione che lo condanna.

Creazione del personaggio: i Nosferatu del Sabbat possono avere svolto qualsiasi professione, ma la gente di strada è in genere quella che più facilmente viene abbracciata. Gli Attributi Fisici sono da considerarsi primari, così come le Attitudini. Non esistono dei Background standard per questi vampiri.

Discipline del Clan: Animalità, Oscurazione, Potenza.

Punti Deboli: come la loro controparte della Camarilla, anche i Nosferatu del Sabbat hanno sempre Aspetto pari a zero; questo implica un fallimento automatico su ogni tiro che coinvolge questo Attributo sociale. Non sembra però che i Nosferatu Anticlan diano molta importanza a questo fatto.

Sentieri Preferiti: i Sentieri più seguiti sono quello dell’Armonia, quello di Caino e quello dell’Accordo Onorabile.

Organizzazione: i Nosferatu del Sabbat tengono periodicamente riunioni private, alle quali può partecipare qualsiasi Nosferatu, anche fuori dalla Setta. Conducono un piccolo commercio di oggetti rubati e d’informazioni prese qua e là. La loro rete di segreti e dicerie non è larga e intricata come quella della loro controparte della Camarilla, ma è di fondamentale importanza per la sopravvivenza del Sabbat stesso.

Conseguimento del Prestigio: l’unico modo per guadagnare Prestigio tra questi cainiti è di riuscire a scoprire più informazioni possibili che possano essere utili per il bene della Setta. I Nosferatu Anticlan rispettano più i loro anziani che gli altri membri del Sabbat, ma in maniera minore rispetto ai loro fratelli della Camarilla.

Dicono: “Sono davvero carino, non ti pare? Va bene, ok, l’aspetto non è tutto in fin dei conti! Tutto sommato non conta quanto ti piace guardarti nello specchio, ma quanto sai. Puoi essere anche un bel ragazzo, ma non conosci ancora la merda!”.

Precedente Malkavian Antitribù - Schizzati Successivo Panders - Bastardi

Benvenuto Figlio delle Tenebre, vuoi lasciarci un commento?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.