Exalted – la nuova avventura ha inizio

Exalted 2° edizione
Finalmente si ricomincia!
E lo facciamo col botto direi.
La Master ha ritirato fuori questa vecchia gloria, Exalted, e con piacere ha scoperto che ai giocatori non è dispiaciuta l’idea.

Devo dire che effettivamente il regolamento non è tradotto molto bene ed il manuale avrebbe bisogno di una riorganizzata globale, tuttavia una volta entrati nei meccanismi tutto prende il suo posto e quello che sembrava macchinoso e difficile diventa solo un modo diverso di regolare il gioco.

Il punto più di pregio è, senza ombra di dubbio, l’Ambientazione. Questo immenso Creato offre un mondo vasto e con una varietà di biomi che s’intersecano. La storia poi risulta abbastanza epica ed avvincente e getta delle basi molto interessanti per creare i vostri personaggi.
Forse non si lascia (in partenza) molta scelta sui personaggi a livello di archetipi, ma la personalizzazione può avvenire a mano a mano che si inizia a ingranare con le meccaniche di gioco; senza contare i vari compendi e manuali aggiuntivi per i vari tipi di Eccelsi che inizialmente non sono giocabili.

Con tutta la varietà di Prodigi e Combo presenti non è sicuramente facile improvvisare per un master che ancora non conosce a menadito il manuale, tuttavia le regole lasciano abbastanza spazio alla personalizzazione, permettendo eventualmente di “piegare” i dettagli a proprio vantaggio.

Anche perché il gioco non si basa sui dettagli di quante frecce hai nella faretra o di quante casse di verdure hai comprato al mercato, ma preferisce guardare da distante la scena, preferendo soffermarsi sul modo epico in cui il tuo personaggio ha cercato di salvare un compagno da una situazione disastrosa o di come hai trafitto il nemico evitandone gli attacchi devastanti con acrobazie degne del miglior eroe sulla piazza. O meglio: degne del miglior Eccelso del Creato.

Senza contare il fatto che poter lanciare, fin da subito, un numero spropositato di dadi dà ai giocatori una sensazione favolosa; sensazione che ancora non ho provato in altri giochi di ruolo (specifico “di ruolo” e ammetto che non conosco così tanti giochi da escludere che ce ne siano altri che siano altrettanto dadescamente esaltanti).

Concludendo:
EXALTED non è un gioco per principianti.
Se siete giocatori inesperti non affrettatevi a buttarvi su questo vecchio gioco. Fatevi un po’ le ossa e quando lo avrete tra le mani, anche se all’inizio vi sentirete persi nelle sue regole, vi godrete la sua ambientazione e la sua epicità, il che vi porterà a superare la barriera delle meccaniche fino a rendere il tutto più scorrevole e piacevole.
Certo, ci vuole pazienza e devono piacervi epicità e avventura, altrimenti non vorrete nemmeno provare a saltare oltre l’Abisso delle sue regole.

Precedente Il Karma del giocatore... Successivo [TRACCIA] Storie di Dei, Semidei e chimere - Sessione UNO

Benvenuto Figlio delle Tenebre, vuoi lasciarci un commento?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.