[Traccia] Masquerade 5

Dopo l’assegnazione di Px di questo mini-capitolo, i nostri si rilassano un momento.
Leonore ed il Vescovo si perdono nell’organizzazione del trasporto di tutta la roba di valore che trovano, compresa parte della roba presente nella dependance che riescono ad aprire grazie all’intervento di Greg.
Purtroppo l’i-phone di Hasad viene tracciato quando rientra nel conto corrente della Camarilla per controllare i movimenti da lui predisposti. Così sono costretti a cercare di fuggire nel minor tempo possibile.
Nel frattempo Nikky e Zik parlando con la “mamma” del folletto a cui hanno rubato il cappello. La Driade dice che scosterà per loro il Velo e gli mostrerà il loro mondo. Allora avranno tempo una settimana per trovare la scatola di cui ha bisogno Alcina. Se non la troveranno rischieranno di rimanere incastrati a metà tra il mondo umano e quello di Faerie. Così Nikky e Zik si organizzano per trovare un posto sicuro dove nascondersi per una settimana e decidono di tornare rapidamente a Roma ed a chiedere a Marina aiuto e protezione nel rifugio dei reietti.
I nostri arrivano al rifugio all’alba e crollano nel profondo sonno del giorno.
La notte successiva, quando si svegliano, si ritrovano catapultati nel mondo di Faerie, che è in tutto e per tutto il mondo conosciuto, se non si considera che qui la tecnologia è rinnegata e che l’uso di una disciplina come Auspex può creare seri problemi. Ed a Faerie ciò che si desidera lo si può ottenere… ma le Fate, si sa, sono creature dispettose…
Comincia allora il loro viaggio per la città, tra Fauni e Driadi, nel laghi d’Irlanda a cercare… Excalibur… (NdM; no comment… -__-) e poi nel cuore della foresta per trovare il contenuto della scatola di legno. Ora che sanno dov’è custodita… come faranno mai a trovarla?

Precedente [Dieci] Masquerade 8 Successivo [Dieci] Masquerade 9

Benvenuto Figlio delle Tenebre, vuoi lasciarci un commento?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.