[TRACCIA] Lavoro sporco – Sessione 8

Sessione 8 del 25/03/2018

Sasha imbocca l’autostrada e sta tornando a casa. Due moto sbucano dietro di loro, palese che li stiano seguendo.
Nonostante Sasha cerchi di confondere i due motociclisti, quando escono dall’autostrada ancora se li trovano alle costole. Si fermano quindi in un bar e lasciano passare le due moto. Dopo di ché a Sasha viene il dubbio di avere un segnalatore sul mezzo e dopo una ricerca accurata del mezzo, lo trova sul retro del mezzo.
Decidono quindi di dividersi.
Sasha andrà in giro, tirandosi appresso i due motociclisti, mentre il Prof e Wilfred se la svigneranno.
L’idea è quella di prendere due vecchiotti del bar e con Maschera dei mille volti, trasformarne l’aspetto in quello del Prof e di Wilfred stesso, che invece prenderanno l’aspetto dei vecchiotti e si faranno venire a prendere da Ugo.
Il piano funziona e Wilfred e il Prof vanno da Alcina, per poter aprire la pergamena e per poterla falsificare.
Il contenuto è in parte rovinato da un liquido che ha sciolto l’inchiostro, quello che resta leggibile è questo:

Per poterla falsificare Alcina avrà bisogno di una notte di lavoro, ma il Prof le chiede un altro favore ancora.
La maledizione che si è beccato cadendo nella fontana gli crea non pochi problemi, quindi chiede alla Maga se può aiutarlo.
Lei ci pensa un po’ e si offre di condurlo nella Visione per tentare d’impedire che cada nella pozza.
Con un piccolo rituale attorno al suo specchio magico, Alcina li conduce letteralmente tenendo loro la mano, nella Visione, portandoli al momento dell’incidente.
Purtroppo le modifiche apportabili alla realtà sono poche, ma la situazione comunque migliora, il prof ora non ha sempre questa visione corrotta, ma gli capita solo di tanto in tanto. Un po’ meglio insomma.
Sasha nel frattempo porta in giro il GPS finché non decide di fermarsi, dopo aver chiesto aiuto a Cristo che la raggiunge, per mettere un punto di chiusura alla situazione.
Poco dopo che è ferma la raggiunge Cristo a bordo di una Jeep e dopo qualche altro minuto anche un furgone senza insegne si ferma li vicino.
Sasha decide di prendere di petto (EVVAI!) la situazione. Dal furgone scendono due tizi, compari di Yamina e Stan, che sembrano piuttosto impazienti di avere notizie della pergamena e non fanno altro che provocare Cristo e Sasha, finché ad una parola sbagliata di quest’ultima, mentre sono al telefono col capo (Stan) sentono le urla di Franco.
Sasha quasi perde il controllo, ma alla fine si accorda per la consegna della pergamena la notte successiva, ad Urbino.

Precedente Quando hai un languorino Successivo [DIECI] Lavoro sporco - Sessione 8

Benvenuto Figlio delle Tenebre, vuoi lasciarci un commento?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.