[Traccia] A&O Capitolo 2 – Sessione 4

IL RITORNO DI VECCHI AMICI – Sessione 4

Finalmente i nostri non hanno più problemi con i Mannari, non sono più ricercati, quindi possono tornare a gironzolare nella provincia senza rischi… beh senza più rischi del solito, per lo meno.
Fabio, sopravvissuto all’esplosione finale solo grazie al fatto di esser stato portato via da Sasha e dal Professore, li ringrazia e lascia loro il proprio contatto, prima di avviarsi per andare a leccarsi le ferite.
La notte successiva i nostri eroi si svegliano con un rumore di passi che echeggia in casa. Salgono a vedere e trovano alcune impronte in giardino.
Qualcuno stà girando per casa.
Chiedono quindi aiuto a Hotto, finchè non riescono a intrappolare l’intruso nello scantinato.
Il Nosferatu si decide a rivelarsi, ormai costretto a farlo, e si presenta,
Si chiama Nicolaj e il suo Clan risiede in provincia di Bologna.
Cerca Arkos ed è disposto a qualunque cosa pur di averlo.
Dopo un iniziale tentennamento sul da farsi, i nostri decidono di rivelare dove e quando hanno visto il Cainita per l’ultima volta e vengono pregati di fornire altre informazioni in caso lo incontrassero di nuovo.
Adesso però è rimasto un grande problema, per i nostri.
La piccola Cherry è scomparsa nel bosco e loro non se la sentono di abbandonarla.
Decidono quindi di andare da Alcina, per aggiornarla sulla situazione della Maledizione e per chiederle aiuto.
Rifanno tutto il viaggio ed il percorso e vengono accolti dalla Strega.
Alcina permette loro di passare altre il Velo dell’Altromondo, così che possano andare a cercare Cherry e mentre attraversano accompagnati da Mao succede qualcosa di strano.
Prof gallinaEsilaranti le scene dei giocatori quando gli si chiede: “Dimmi il primo animale che ti viene in mente!”
Sir Wilfred diventa un cavallo, Sasha un albatro, e il Professore una gallina. Mao invece non subisce nessun effetto, lui è una creatura fatata, è nella sua natura cambiare forma a piacimento.
Dopo aver distrutto il comignolo di una megera, scansato la sua eventuale maledizione e bussato ad una porta del castello, Mao cade in una botola.
Gli altri rimangono basiti e iniziano a studiare un modo per tirarlo fuori.
Trovano finalmente una corda e lo tirano su, per poi inoltrarsi nel cortile del castello, incontrando due guardie.

Ovviamente queste sono decise a non farli passare, ma i nostri, con un astuto giochetto li convincono di essere (e qui non sapevo se ridere o piangere XD) il set da relax perfetto per il re, Oberon.
Vengono quindi mandati nelle stanze del sovrano, ma non prima che Gianluigi incontri il primo inghippo nell’essere una gallina… il dover deporre un uovo…
Al cospetto di Oberon e Titania, cercano di convincere i sovrani con giri di parole a liberare la piccola Cherry, ma alla fine vengono scoperti e sono costretti a dire una mezza verità, inventandosi che Cherry si è sacrificata si per una persona, ma che questa poi è morta e non è giusto che la creaturina paghi per qualcuno che non c’è più.
Ovviamente i due sovrani non cedono la fatina a gratis, difatti Titania chiede di passare una bella giornata a cavallo, sul dorso proprio del nostro nobilissimo Sir Wilfred ed Oberon si accontenta di un bel ritratto (di cui abbiamo una diapositiva!) di se stesso fatto da Sasha mentre il Professore racconta storie al sovrano per intrattenerlo durante la noiosa posa.Oberon
I nostri ottengono anche un piccolo compenso, oltre a liberare Cherry, una manciata di monete (che diventeranno foglie secche) a testa.
Tornano quindi sui propri passi, portandosi appresso anche un piccolo uovo di pietra nera.

La notte successiva si dedicano a rifocillarsi e chiedono a Cristo se ha un incarico per loro, per racimolare qualche soldo.
Il mannaro chiede loro di sorvegliare un certo Dottor Garavaldi, medico specialista che viene sovvenzionato da una società multinazionale che opera talvolta all’ospedale di Urbino.
L’uomo ha l’abitudine di passare i venerdi sera al night Club “Pantera Rosa”, per questo i nostri decidono di fare un sopralluogo.
Purtroppo succede un disguido.
Obbligano infatti Sir Wilfred a cambiarsi d’abito, ma non sanno che, cambiando gli abiti, Sir Wilfred diventa Alfred Lamadonna, sciupa-femmine sperperone, che, una volta al Club inizia a dilapidare i loro pochi ultimi risparmi. Con una serie di infami trucchetti e un po’ di Demenza, Alfred convince Sasha a giocare “allamorracineseggiù” e quando vengono beccati in flagrante, scappano lasciando li i vestiti di Alfred con gli ultimi 15.000 € annessi.
Sono ufficialmente senza soldi.

Quando se ne accorgono, la notte dopo, Sir Wilfred è tornato in se e quindi, dopo diverse proteste, corrono al locale a cercare di recuperare i soldi.
Per loro fortuna, il proprietario sembra abbastanza ragionevole, sembra…

Precedente [Dieci] A&O 7 Successivo Alcina

Benvenuto Figlio delle Tenebre, vuoi lasciarci un commento?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.