Mano Nera

La Mano Nera è ben conosciuta come uno strumento politico del Sabbat: è notoriamente composta dai migliori guerrieri della Setta. Pochi sanno che in realtà nella Mano Nera circolano dei potenti cainiti che servono un’altra setta, la Vera Mano Nera. Sembra infatti che nella Mano Nera ci siano almeno sessanta membri della Vera Mano Nera e si dice che probabilmente ci siano membri di questa setta , quaranta forse, anche tra le fila della Camarilla.
Ma considerando che la Vera Mano Nera conta circa duecento membri, dove sono i cento cainiti rimanenti?
E’ ovvio che nessuno che non sia membro della Vera Mano potrà mai sapere i segreti della setta: nel caso qualcuno ne venisse a conoscenza farebbe meglio a scappare più velocemente possibile.
I vampiri della Vera Mano Nera o Tal’mahe’Ra sono protettori dell’umanità e hanno un complesso codice di onore e di comportamento. Non si faccia l’errore di considerare i membri di questa setta degli stranieri: potrebbero essere i vostri Principi, Primogeniti o Conciliatori.
Con molto più successo di quello ottenuto dai Culti di Gehenna, La Vera Mano Nera ha raggiunto il dominio su rari poteri e misteriosi segreti. Gli anziani membri di questa setta si sono infiltrati nella Camarilla e nel Sabbat, per osservare e manipolare entrambe le fazioni vampiriche. I Crociati della Vera Mano Nera hanno cacciato e ucciso vampiri con abilità degne dei più forti assassini Assamiti.
Comunque neanche il più fervente fanatismo potrebbe confrontarsi mai con l’incredibile distruzione prevista nelle Notti Finali: la morte di potenti vampiri e caotiche guerre hanno dunque costretto la Vera Mano Nera a rinunciare ai propri rapporti ufficiali e a nascondersi per non essere scoperta. Proprio il peso degli anni e gli inevitabili cambiamenti hanno reso questa setta smembrata e debole come le fazioni di vampiri che essa si propose di combattere.
Tempo fa la Vera Mano Nera decise di mettersi al servizio degli Antidiluviani: ecco perché ancora oggi la Setta rimane nella Terra delle Ombre. Nascosta dai suoi nemici, grazie all’attenta opera di manipolazione , l’organizzazione ha sempre controllato l’intera comunità vampirica con facilità.
Ma ormai la Gerarchia della Vera Mano Nera si è corrotta e danneggiata come i cainiti che la compongono, costringendo i membri della Setta a dover vivere, sotto mentite spoglie, tra gli altri fratelli per poter sopravvivere.
Dell’antica struttura gerarchica sono sopravvissute solo poche istituzioni che ancora operano nascoste nella città di Enoch, la seconda città della tradizione vampirica. Era questo il sogno di Caino, una città in cui umani e cainiti potessero vivere insieme in armonia. Ma il sogno fu distrutto dall’insolenza di giovani discendenti di Caino stesso: quando Troilo sconfisse Brujah e ne succhiò l’anima il padre di tutti i vampiri maledisse tutta la sua progenie.
Dopo aver maledetto i suoi figli Caino abbandonò Enoch e iniziò a vagare per il mondo: le sue progenie iniziarono allora la guerra che ancora oggi massacra centinaia di fratelli. La storia dell’esistenza della Seconda Città nel mondo delle ombre ancora continua: non so come o quando sia stata ritrovata, ma il Tal’Mahe Ra decise di riportare allo splendore di una volta la città di Enoch.
E’ qui che ancora esistono molte parti della libreria dei Rawis, è qui che ancora vivono molti Nagaraja, è qui che i Crociati dell’Ombra si riuniscono per pianificare i loro progetti ed è qui che restano ancora gli Alaru.

Storia
Molto tempo fa c’era, nelle terre mediorientali, una culto di studiosi dediti a ricerche sulla morte. Questo gruppo, noto col nome Tal’mahe’Ra, si sarebbe sviluppato poi come Euthanatos.
Il culto iniziò a cercare di avere tra le sue fila anche i cainiti, in modo da poterne imparare di più: si iniziò così fare entrare nella setta i vampiri che lo volevano, donando loro vittime e rifugi.
Iniziarono così a lasciare che questi vampiri diventassero membri effettivi degli Euthanatos: ma i cainiti purtroppo non erano in grado di apprendere la magia e quei maghi che si facevano abbracciare perdevano il dono.
Nonostante questi problemi, il culto iniziò ad ospitare presto più cainiti che maghi : intorno al 500 a.C. i vampiri presero controllo del culto e migrarono in Europa.
La Tal’mahe’Ra Europea sviluppò dei legami con i Verbena mentre la parte orientale rimase in contatto con il culto Euthanatos: ancora una volta i vampiri impararono la teoria e ancora una volta il loro numero crebbe notevolmente.
Nel 438 d.C. la Tal’mahe’Ra iniziò una guerra contro gli Assamiti che si protrasse fino al 516 d.C. quando gli Assamiti stessi si resero conto di essere entrati in guerra contro la Vera Mano Nera solo per un imbroglio dei Setiti.
Nel 517 i membri del culto e il clan vampirico si allearono insieme contro il nemico comune, i Seguaci di Set.
Inoltre nel 450 d.C. era iniziata anche la Guerra dei Traditori, che portò al conflitto la setta orientale e quella Europea: il conflitto si svolse interamente nella Terra dell’Ombra. Dopo poco tempo fu stabilita una tregua, ma ormai le due fazioni erano inevitabilmente divise.
Durante la Rivolta degli Anarchici poi la Vera Mano Nera Europea decise di ospitare i giovani cainiti, sperando che questi, uniti, riuscissero a battere i Vampiri più anziani, lì dove aveva fallito anche l’inquisizione. Molti dei Verbena furono distrutti nell’intento di preservare la setta e così anche questi ultimi decisero di separarsi dalla Vera Mano.
Pochi anni dopo sorsero la Camarilla e il Sabbat: la Vera Mano Nera riuscì a coprire posizioni di potere in entrambe le sette vampiriche.
Nel 1600 d.C. la Vera Mano Nera orientale, già spossata dalle guerre contro gli Assamiti e i Setiti, fu attaccata dai potenti Signori degli Spiriti provenienti dall’Umbra Profonda. L’unica speranza di sopravvivenza venne nella riunione con la parte occidentale: Nel 1700 le due parti, finalmente riunite, strapparono il controllo della città di Enoch ai Signori degli Spiriti: il trattato di Enoch fu firmato pochi anni dopo, stabilendo che i più saggi membri di entrambe le parti eleggessero il Del’Roh, guardiano supremo della Vera Mano Nera. Da allora la Vera Mano Nera, riunita in un unico gruppo, si è dedicata alla ricostruzione di Enoch.

La Vera Mano Nera conserva ancora molti incarichi e molte sono le cose da fare: solamente alcuni cainiti possono però entrare in questa Setta. Alcuni vampiri sono invece completamente esclusi, anzi spesso cacciati dai Crociati dell’Ombra.
Riportiamo qui una lista dei Clan cacciati e dei Clan potenzialmente membri.

Clan Ammessi

  • Assamiti
  • Figlie della Cacofonia
  • Gangrel e Gangrel di Campagna
  • Malkavian e Malkavian Anticlan
  • Nagaraja
  • Nosferatu e Nosferatu Anticlan
  • Ravnos Anticlan
  • Toreador e Toreador Anticlan
  • Ventrue e Ventrue Anticlan
  • Vecchio Clan Tzimisce
  • Veri Brujah

Clan seriamente vietati

  • Tzimisce (con Vicissitudine)
  • Setiti
  • Lasombra
  • Arimani
  • Brujah
  • Gangrel di Città
  • Giovanni
  • Kiasyd
  • Ravnos
  • Samedi
  • Tremere

Benvenuto Figlio delle Tenebre, vuoi lasciarci un commento?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.