Il dottor Death

Partono dalla Villa e arrivano tranquillamente in ospedale. L’orario di visita è finito da un pezzo, l’unica è entrare dal pronto soccorso. Nessun problema, col casino che c’è di solito nessuno fa caso a loro. Arrivano al reparto, l’oscurazione è una regola, l’infermiera non fa caso al loro ingresso e si recano nella stanza del ragazzo avvelenato. Lorenzo è molto stanco, dice che non si sente al sicuro lì, che è felice di rivederli. L’unico modo di mettere Lorenzo al sicuro è piazzargli accanto una delle ragazze della villa… ma come farla entrare?
I nostri intrepidi eroi decidono di parlare con l’infermiera di guardia… il problema sorge quando lei alza gli occhi senza mettersi gli occhiali. Inveisce contro gli intrusi, Kain non riesce nei suoi tentativi di dominazione per farle aprire la porta, non lo guarda negli occhi. Dopo una breve discussione lei cede ed inforca gli occhiali. Da qui in poi i problemi sembrano risolversi e Wolf crea un nuovo ghoul. L’infermiera fornisce un camice e Wolf si ribattezza “Dottor Death”. Mentre parlano con la tipa, Kain si accorge di alcuni strani movimenti, un paio di persone sono uscite a curiosare dalle stanze, si muovono in modo strano, quasi grottesco, li osserva uscire e rientrare, poi avvisa il socio. Senza perdere un attimo il Dottor Death entra nella stanza… Il paziente è riverso sul letto. Una persona anziana, distesa scompostamente, che lo osserva con la faccia pallida e gli occhi cerchiati di rosso.

Wolf: “Buonasera, sono il Dottor Death… come si sente?”
Stranamente il nonnino risponde… (Parla il dialetto della zona… Nota del Master.)
Nonnino ” Dent? Ma se ad dent an ag nù po… (ma se di denti non ne ho più…)?? Ma él nov?(Ma è nuovo?)?? Ma insoma, a stu mia mal… (ma insomma, non sto mica male..).”
Wolf: “Bene, sono contento, mi faccia provare la pressione….”

Wolf… “Ah… sì… beh… lei è morto!”
Nonnino “Ma và…. Ma sa su mai stà atsè ben… am senti mia angòt… (Ma va, ma se non sono mai stato così bene… non mi sento niente…)”
Wolf : “Kain, qua c’è uno morto! Secondo te di chi è ?”
Kain (dal corridoio) :”E che ca**o ne so!”
Wolf: “Senta, lei resti qui e non si muova… è una cosa grave… chiamo un’infermiera…”
Nonnino: “Ma lò el mia al dutùr? (Ma lei non è il dottore?)”
Wolf: “Sì sì ma… mi serve un ….assistente…”

Wolf si precipita in corridoio e afferra un’infermiera del reparto accanto…
Wolf: “Venga con me, mi serva una barella subito, è urgente….”
Infermiera: “Ma io…”
Wolf: “Venga venga, devo farle vedere una cosa…”
Infermiera: “Senta ma…”
Wolf: “Le ho detto venga con me, ecco, senta, quest’uomo è morto!”
Infermiera: “SENTA! Ci pensi lei no? Io sono l’ostetrica!”
Wolf: “Ah, cazzo, allora vada, vada!”
Commento fuori campo: Andariel “Wolf, ma piantala di fare il c******e ]** …[à§*!!!”
Wolf “Sì sì, adesso vedi!”

Wolf chiama l’infermiera di guardia e si fa portare una barella, caricato il paziente inizia a correre per i corridoi. Non sapendo più che pesci pigliare si infila in un ripostiglio …

Nonnino sulla barella: “Ma indù él adrè andar? (Ma dove sta andando?)”
Wolf “Non si preoccupi, resti qui, è molto grave, ecco, adesso attacchiamo una flebo…”

Stranamente Wolf ha 2 in medicina…
Sistemato il nonnino nello sgabuzzino torna al reparto dove Kain è seduto accanto a Lorenzo. Dopo una breve consultazione i ragazzi decidono di chiamare Alison per farle sorvegliare il povero Lorenzo… La ragazza risponde che ci vorrà una mezz’oretta prima di arrivare, entrerà dal pronto soccorso. Nel frattempo Wolf scende per aspettarla. Appena arrivato al pronto soccorso un infermiere di turno lo blinda.
Infermiere: “Mi scusi dottore, avrei bisogno di lei, c’è una signora che non si sente bene nella stanza due, le darebbe un’occhiata?”
Wolf:”Sì sì, non c’è problema, mi lasci pure lavorare”
Infermiere:” Ha bisogno di me?”
Wolf :”No no, vada vada…”

Wolf entra nella stanzetta, la signora stesa sul lettino ha una faccia nota… (Percezione + Sesto Senso…)
Master :” Ci hai fatto colazione con questa qui…”

Wolf:”Buona sera signora, come và?”
Signora:”Ma insomma… Mi gira la testa, sono uscita a buttare la spazzatura e devo aver perso i sensi…”
Wolf:”Sì Sì… è un calo di pressione… un pò di anemia… ha bisogno di una flebo… ecco… vedrà che domani starà benissimo!”
Entra l’infermiere :”Allora come andiamo?”
Wolf:”Bene bene! E’ solo un pò di anemia…”
Infermiere:”Un pò?? Ma è uno straccio!”
Wolf:”Sì sì, ma vedrà che domani sarà tutto già a posto… Ecco Signora! Può andare”
Infermiere: “O____O !! Firma Lei vero Dottore?”
Wolf:” Sì sì, firmo io, ecco: X”
Infermiere:” Ma….dottore!”
Wolf:” Era una burla… ecco qua : D-O-T-T-O-R – D-E-N-T”
Infermiere:”Dent?? Ma Lei è nuovo?”
Wolf:”Sì sì… nuovo di zecca!”

Nel frattempo arriva Alison che viene portata seduta stante nella stanza di Lorenzo e avvisata degli strani pazienti…
Le ultime precauzioni… e poi ritornano in Villa….

End

Precedente I Licantropi Successivo La fuga contro il tempo