[Documenti] Veritas Ecate

La Dea della Libertà Perfetta

Parte della conversazione della Sibilla Cumana con il Branco…

«Ecate è una delle Dee più antiche che si conoscono e purtroppo con il passare del tempo la sua simbologia è stata deformata e modificata fino a farla apparire come una Dea malvagia. In realtà è una divinità neutrale e solo l’uso sbagliato della sua simbologia può rendere negativa la sua magia che, invece, per quanto mi riguarda, è legata alla protezione e alla rinascita.
L’immagine di Ecate è diventuta triplice con il tempo, come nella migliore delle tradizioni riguardanti le Dee lunari. Dapprima semplice Fanciulla, poi donna con tre teste o sei braccia o tre corpi, spesso l’uno di schiena all’altro e recante numerosi oggetti e simboli.
La rappresentazione finale è, appunto, quella delle tre donne, Fanciulla-Madre-Anziana.
La Fanciulla presiede i nuovi inizi e regge tra le mani due fiaccole, colei che accompagna l’anima dalla morte alla vita e dalla vita alla morte, mostrando la via nell’oscurità.
La Madre è simbolo di protezione e nutrimento e regge in mano un coltello o un falcetto, simbolo di distruzione e trasformazione e dietro di lei spunta il cane, da sempre simbolo dell’Oltretomba, antica guida per i defunti.
L’Anziana è simbolo di saggezza e magia e regge in una mano il serpente, simbolo di vita e resurrezione e nell’altra la chiave, simbolo di segreto, rivelando che a detenere il controllo del passaggio sia lei.
Ecate simboleggia l’onniscenza, custodisce e presiede i crocevia, è amore, rabbia e coraggio.
Molteplici sono i suoi nomi.
Lei è la Dea della Libertà perfetta, la favorita di Zeus, la Signora del cielo, della terra e degli inferi, la Dea dai piedi d’argento, Dea della Luna. Lei è la Donatrice e Negatrice dei desideri.
Lei è Colei che detiene la Chiave, è la Grande Sacerdotessa, la Custode dei Misteri, la Madre Oscura, è Ecate Phosphoros, la portatrice di Luce.
Lei è la controparte di Ermes, la madre di Giano.
Lei è l’Ultima Consigliera del Tempo.
Io stessa sono Consacrata a lei e grazie a questo mio legame posseggo queste mie conoscenze e questi miei poteri.
Posso aiutarvi a tornare quello che eravate, ma non posso farlo finchè le sue sacerdotesse maggiori sono vive e nel pieno delle loro forze.
Non abbiate paura della mia Signora, Ecate non crudele, solo chi usa male il suo potere lo è.»

Precedente [Traccia] Veritas Sessione 15 Successivo [Dieci] Veritas 17

Benvenuto Figlio delle Tenebre, vuoi lasciarci un commento?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.