[DIECI] Lavoro sporco – Sessione 4

Sessione 4 del 25/02/2018

Prof: «Ma sì, la come si chiama lì, la loro Disciplina…»
Alfred: «Sì, infatti se vai sul Libro di Nod c’è scritto proprio così!»

Prof: «I maghi non si svegliano né in orario, né in anticipo.»
Alfred: «Sono sempre in ritardo.»

Sasha: «Hai detto tutto quello che dovevi dire, adesso vai a morire!»

Heaven (PNG): «Creatura interessante…»
Prof: «Sì, si chiama Arcadia.»
Alfred: «Se era un maschio era Orcodìo.»

Prof «Pensa quanto sei lì, nell’atto e Arcadia ti trasforma in pietra… insomma, rimani di stucco!»

Tristan (PNG): «Che metallo contiene le “radiazioni” di Fede.»
Sasha: «Foderiamo lo scrigno con…»
Prof: «… le bestemmie.»

Sasha: «Abbiamo ospitato uno Tzimisce.»
Ugo (PNG): «Un diavolo in casa…»
Alfred: «Però vestiva Prada!»

Master: «Beh, si va a caccia e poi condividi, come Lilly e il Vagabondo, ma con il morto in mezzo.»

Sasha: «Prendila con le pantofole questa affermazione.»

Sasha: «Ho avuto più culo che anima.»
Ugo: «Non è che sia strano per un vampiro.»

Prof: «Me si Alfred o Wilfred?»
Sir Wilfred: «Wilfred.»
Prof: «Ma come, non eri Alfred?»
Sir Wilfred: «No, sono Wilfred, ho imparato la lezione!»

Prof: «Lui ci mette nove anni perché è un bambino speciale.»
Sir Wilfred: «Già, sono speciale, ma nel senso sbagliato.»

Precedente Apocalisse? Tzè! Successivo Dracula ci aveva visto giusto...

Benvenuto Figlio delle Tenebre, vuoi lasciarci un commento?

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.