[Dieci] Desmond 28

Master: «Sprofondate circa trenta centimetri nella neve…»
Rico: «Io non sprofondo perchè a forza di andare avanti e indietro ho fatto la pistarina!»

Zik: «Rico?»
Rico: «Dà!»
Zik: «Cazzo l’abbiamo trovato.»

Rico: «Sto facendo finta per sembrare finto… umano!»

Zik: «Ohi Rico…»
Rico
: «Dà compagno!»
Zik: «Mi fa prurito una granata…»

Zik: «Don abbiamo un problema, mi sono appena presentato come agente della Mano Nera.»
Don Esteban: «Ti do il curriculum per fare il centralinista!»

Zik: «Si, ma un russo che si chiama Rico è tutto un programma!»
Master: «Magari sua madre è portoricana…»

Esteban: «Ho un piano per passare, siccome c’è il filo spinato, lanciamo Iang sul filo così lo tiene giù e lo strappiamo via quando torniamo.»
Rico: «Ma nessuno ha cesoia?»
Esteban: «No, l’ho lasciata negli altri pantaloni.»
Zik: «Ma scusate, se ho tirato giù il muro dei Grandi Magazzini la rete la rompo.»
Rico: «Se tu rompe rete fa “SKRATANG” e guardie vengono.»
Esteban: «Rete non fa skatrang perchè faccio bolla nera…»

Esteban: «Ce li ho i guanti? Che mi freddo la neve sennò…»

Rico: «Li faccio entrare nella prima stanza…»
Esteban: «Tacca la luce che non inciampiamo su un frigorifero…» (NdM: Tipico arredamento di una fabbrica in Alaska… lol! XD)

Rico: «Apro la porta quel tanto che può passare Violet senza che debba mettersi di taglio o a pecora.»

Rico: «I tuoi tentacoli conducono corrente?»
Esteban: «No, sono ombra.»
Rico: «Ma se prendo un cavo dell’alta tensione prendi la scossa?»
Esteban: «Io si, ma i tentacoli… hanno la messa a terra… 626 Beghelli, sono a norma!»

Master: «Cominciate a trafficare attorno al montacarichi per aggiustarlo… uno dice una cosa, uno ne dice un’altra…»
Esteban: «Ah, avevo un tentacolo dell’Enel…»

Precedente [Dieci] Desmond 27 Successivo Rico Stovyc

Benvenuto Figlio delle Tenebre, vuoi lasciarci un commento?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.