Cariche Camarilla

Quelle che seguono sono le cariche più comuni in una città della Camarilla:

Principe
Il Principe è spesso l’anziano più potente della città. E’ il cainita che decide le leggi e governa il territorio. Ma soprattutto ha il ruolo di giudice fra le dispute che si creano fra vampiri e deve vigilare che la Masquerade venga sempre rispettata. Ha il diritto di vita o di morte su qualsiasi suo suddito, ma dovrà stare attento a non abusare dei suoi poteri; un principe resta in carica finché ha l’appoggio di almeno una parte dei clan della città, il regno di un principe odiato da tutti solitamente finisce con un bagno di sangue. La carica di principe dura finché questo non viene rovesciato (cosa che capita raramente) o finché qualche altro anziano guadagna così tanto prestigio e influenza da tentare un colpo di stato.
Essere Principe da anche altri diritti:
Solo il Principe può abbracciare liberamente altri umani o creare ghoul, tutti gli altri cainiti devono prima avere la sua autorizzazione. Questo per aver modo di controllare la popolazione di una città, che più è “affollata” e più rende difficile mantenere la Masquerade.
Il Principe viene sempre rispettato, anche dagli anziani, e la sua parola ha un grandissimo peso.
Ha il controllo assoluto su chi può entrare nel suo territorio. Ogni nuovo cainita deve sempre presentarsi dal Principe e ottenere il suo permesso se vuole rimanere nel suo dominio.
Può decretare una caccia di sangue contro qualsiasi cainita colpevole (a suo giudizio) di gravi crimini, come la violazione delle Tradizioni.

Siniscalco
Raramente presente, soprattutto nelle piccole città, viene eletto eventualmente dal Principe e assume le sue funzioni quando il Principe stesso è impossibilitato a svolgerle. In pratica è il secondo in comando, ma molti Principi cercano sempre, quando è possibile, di farne a meno, in quanto è scomodo avere al fianco qualcuno troppo influente.

Primogenito o Primogeno
Rappresenta il vampiro più influente di un determinato clan. Ha il diritto di sedere con il principe all’assemblea dei Primogeniti e di influire sul governo della città, o perlomeno fungere da consigliere per il Principe. Quanto sia forte quest’influenza, dipende da città a città, ma sono comunque subordinati al Principe. Ha il diritto di nominare cariche interne al clan e di gestire la sua amministrazione.

Reggente
Viene a volte eletto dal Primogenito, che ha il diritto di revocare in ogni momento questa carica. Svolge le funzioni di Primogenito quando questo è assente.

Sceriffo
Lo sceriffo è nominato dal Principe e solitamente approvato da almeno una parte dei Primogeniti. Il suo compito è vigilare che le Tradizioni e le leggi del Principe vengano rispettate. Può ordinare a qualsiasi cainita di presentarsi a lui per essere interrogato o processato.

Arpie
Le Arpie (possono essere più di una nelle grandi città) sorvegliano che le regole di etichetta e le convenzioni sociali vengano rispettate. Inoltre possono agire come giudici nelle dispute fra cainiti. La loro parola al Principe può influire pesantemente sulla posizione sociale di un vampiro nella città. Questa carica viene eletta (e revocata) a votazione fra i Primogeniti. In caso di parità di voti sarà il Principe ad avere l’ultima parola.

Custode dell’Elysium
Il suo incarico è controllare che la pace venga mantenuta e di organizzare eventuali eventi importanti dell’Elysium. Ha comunque l’autorità di punire coloro che hanno violato la Masquerade. Il suo ruolo è simile a quello del Sceriffo, a cui però è solitamente subordinato. Viene eletto dal Principe e approvato da almeno una parte dei Primogeniti.

Cancelliere di Corte
Registra i debiti fra i vampiri, e occasionalmente funge da notaio per le grandi transazioni (o per le piccole transazioni se le due parti non si fidano l’una dell’altra). Se sospetta qualche irregolarità è suo dovere avvertire il Principe o le Arpie del fatto. Sebbene questa carica non abbia di per se nessun potere, è ambita in quanto permette di accumulare molte informazioni sulle trattative e gli scambi fra i vari clan o i singoli cainiti. Viene nominato dal principe, che però solitamente consulta tutti i Primogeniti, in modo da essere sicuro di eleggere una persona che gode la fiducia di tutti. Il Principe può richiedere che le cariche siano più o meno ben distribuite fra i vari clan.

I vampiri che non hanno nessuna carica hanno comunque un grado sociale, che può essere:

Infanti: sono gli umani appena abbracciati, non vengono neanche considerati vampiri, e devono avere un sire che li istruisca sulle regole del mondo cainita. Dopo alcuni mesi di apprendimento possono presentarsi al Principe e diventare Neonati.
Neonati: sono giovani cainiti, ritenuti ancora inesperti, che potrebbero un giorno acquistare potere e prestigio, ma che spesso muoiono come pedine nei disegni dei più anziani. Un PG appena creato è un neonato.
Ancille: le Ancille sono vampiri più o meno giovani che si sono dimostrati utili agli Anziani, e che potrebbero un giorno prendere il loro posto. Sono molto più rispettati dei semplici Neonati.
Anziani: sono vampiri vecchi centinaia di anni, di bassa generazione e molto potenti, spesso governano le città e la politica della Camarilla.

Precedente Come va? Successivo My little...

Benvenuto Figlio delle Tenebre, vuoi lasciarci un commento?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.